Pangea

La Convenzione “No More” è con Laura e con le altre

Comunicato stampa > Violenza di genere

La Convenzione “No More” contro la violenza sulle donne – femminicidio

Esprime solidarietà alla Presidente della camera Laura Boldrini bersaglio politico trasformato in bersaglio di genere ed esposta a violenza pubblica sul facebook del leader del Movimento 5 stelle, Beppe Grillo, con centinaia di commenti sessisti e violenti contro di Lei.

Questi gravissimi fatti sono il risultato del perdurare di una cultura machista che trasforma il dissenso politico in linciaggio e in feroce violenza mediatica.

Vogliamo ribadire la necessità immediata di un cambio di rotta di questa cultura sessista e maschilista italiana che si esprime in violenza contro le donne – femminicidio in tutte le sue forme, compresa quella mediatica e virtuale, in quanto ne condivide l’humus simbolico su cui la violenza contro le donne nasce e si moltiplica.

La violenza contro le donne è trasversale e non ha colore politico né partitico.

Lo dimostrano i recenti eventi che si sono susseguiti nei giorni scorsi alla Camera dei Deputati anche con aggressioni fisiche e verbali verso deputate di forze politiche diverse.

Ricordiamo che “la violenza nei confronti delle donne è una violazione dei diritti umani e una forma di discriminazione contro le donne, e comprende tutti gli atti di violenza fondati sul genere che provocano, o sono suscettibili di provocare, danni o sofferenze di natura fisica, sessuale, psicologica, economica, comprese le minacce di compiere tali atti”, come scritto nella “Convenzione del Consiglio d'Europa sulla prevenzione e la lotta alla violenza contro le donne e la violenza domestica” (Istanbul, 2011).

Tale Convenzione è stata ratificata in Italia a giugno del 2013 con il voto unanime di un’aula che ha il dovere di assumersene la responsabilità diretta, sia nella politica che nel comportamento e nel linguaggio dei singoli: tra “onorevoli” e all’interno dei partiti o nelle diverse coalizioni, compresi i/le militanti o i/le semplici simpatizzanti.

Convenzione “No More” contro la violenza sulle donne – femminicidio