Pangea
fb tw ig yt
iscriviti

Progetti

Luca è là e in realtà “qualche” vago pericolo c’è, non siamo a Disneyland

Afghanistan > Speciale elezioni 2014

Vorrei solo sottolineare che Luca, il nostro Presidente, è in Afghanistan, mentre attentati ed esecuzioni di giornalisti, minacce e pericoli stanno costellando questo periodo pre-elettorale. E’ lì per rappresentare tutti noi di Pangea, chi ci sostiene e crede nel nostro lavoro, nel nostro impegno.

E’ lì per testimoniare fisicamente, spiritualmente e non solo a parole, che siamo vicini alle donne e al popolo afghano. Che ci siamo.

Nulla di eroico, direbbe Luca, solo la consapevolezza e la volontà che ci fa attraversare il mondo, per essere presenti sempre e soprattutto quando, chi lavora con noi in Afghanistan e le donne beneficiarie, attraversano un momento delicato e importante.

Mi sembra di vederlo mentre sorride, incita, scherza, incoraggia, discute con le persone che incontra, una per una. Perché per Pangea è fondamentale stare con le persone “una per una”; tutte insieme non vale, è troppo facile, non funziona.

E se gli chiedi, dall’Italia, come va, dice sempre “tutto bene, supereremo queste difficoltà, ce la faremo”.
E ce la faremo.
Porta a casa le chiappe Luca.
ciao

Luigi Restelli
Vice Presidente e Responsabile della Comunicazione di Fondazione Pangea Onlus