Pangea
fb tw ig yt
iscriviti

Progetti

Speriamo che il nuovo non sia qualcosa di già visto nel passato

Afghanistan > Speciale elezioni 2014

Le nostre colleghe ci hanno chiamato. Dovevamo sentirle per una riunione oggi sui microcrediti da distribuire, ma è rimandata. Le elezioni si avvicinano e gli uffici saranno chiusi da oggi a sabato per la sicurezza della città. Così ci spiega S.

Proprio ieri è stato l’ultimo giorno di campagna elettorale tra i due candidati che sono andati al ballottaggio lo scorso fine aprile, Ashraf Ghani e Abdullah Abdullah.

Gli ultimi giorni la campagna di discredito fatta l’uno verso l’altro è cresciuta sempre di più, le accuse reciproche si basano sulle alleanze fatte, sull’aver più o meno partecipato alla guerra di liberazione dai russi e poi dai talebani, dall’appartenenza etnica, dalle lingue che si parlano…ma di programma si parla poco e soprattutto è concentrato solo su economia e sicurezza.

Comprensibile visto che sono i temi che fanno parlare tutti. Del resto ce lo hanno raccontato anche le beneficiarie del Progetto Jamila ad aprile: economia per vivere, per sperare di poter garantire un futuro migliore a se stesse e ai loro figli, per uscire dalla povertà, e sicurezza per avere la PACE, e con essa la tranquillità di potersi muovere ed essere rispettate senza aver paura di incorrere in ritorsioni fisiche e violenze, per esempio se si vuole mandare le figlie a scuola, se si vuole uscire senza essere accompagnate da un uomo per andare a trovare i familiari o andare a fare la spesa o andare a lavorare. Sicurezza equivale a Pace per le donne con cui abbiamo parlato, perché il processo di ricostruzione di questo Paese non sia di nuovo bloccato da ondate di attacchi di insorgenti talebani, per cominciare a praticare i diritti che sono scritti sulla carta ma non applicati.

Sabato si apriranno le urne, sono stati aperti dei seggi sin nelle zone più remote e vista l’affluenza e il coraggio dimostrato al primo turno ad aprile siamo sicuri che anche questa volta donne e uomini andranno a dire chi sarà il loro nuovo presidente. L’era Karzai sta per finire, speriamo che il nuovo non sia qualcosa di già visto nel passato.

Simona Lanzoni
Vice Presidente e Responsabile dei Programmi di Fondazione Pangea Onlus