Pangea

Bacha Posh: Le Ragazze segrete di Kabul

Consigli di lettura > Libri

Jenny Nordberg “Le ragazze segrete di Kabul”, Piemme (pp 392, prezzo di copertina € 17,50)

.

Cambiare identità per avere la libertà. Battersi per restare libere.

Un segreto custodito nelle pieghe della tradizione e che il Premio Pulitzer Jenny Nordberg racconta nelle pagine di questo libro, attraverso le testimonianze delle Bacha Posh, le bambine che “diventano” bambini.

Le “vestite da maschio”, traduzione letterale del termine, sono bimbe che fino alla pubertà vivono, si vestono, si comportano e godono dei piccoli grandi privilegi dedicati ai maschi, per esempio andare a scuola.

Una condizione che però, specie nelle famiglie più povere significa anche, per esempio, dover lavorare per mantenere la madre e le sorelle più piccole, col rischio di essere scoperte, come racconta l’articolo di D Repubblica.

Sono proprio le madri che nel tentativo di assicurare alle figlie un po’ di quella libertà - nei gesti, nei movimenti, nella vita quotidiana – decidono e dichiarano che quella figlia è un figlio, che da quel momento verrà trattato come tale dalla famiglia e dalla comunità, risollevando al contempo l’onore per non aver messo al mondo bimbi maschi.

Ma il ritorno alla condizione di donna, di ragazza, non è sempre facile, né scontato. Si tratta di un “rito di passaggio” che implica l’abdicazione a libertà che non faranno più parte della vita ma di cui si è assaporato, anche se per poco, il gusto.

Il racconto di una realtà taciuta, ma che l’autrice ha scoperto essere diffusa, tanto da avere un termine preciso per delinearla: Bacha Posh, appunto.