Pangea
fb tw ig yt
iscriviti

 


Sostieni i progetti di Pangea in India


Progetti

1. Scoprì di essere come le altre

Dova lavoriamo > India > Diario di viaggio

In esclusiva per Vanity Fair, la prima puntata del diario dall'India del fondatore di Pangea. Un viaggio tra le donne con difficoltà.

La malnutrizione le ha causato una malformazione alla spina dorsale. Aspettava solo di morire: poi ha capito che anche lei è bellissima.

Lakshmi ha due occhioni grandi e un sorriso disarmante. Emana tutta la bellezza di chi ama la vita e considera ogni giorno un dono prezioso. Lakshmi da molti anni ha una grave deformazione alla spina dorsale che la costringe a camminare curva.

È stata la malnutrizione, quando ancora era piccina, a ridurla così. Tuttavia c’è stato qualcosa di più doloroso, nella sua esistenza, di quella sua schiena contorta come il tronco di una vite: per la sua famiglia, la sua comunità, lei era solo un inutile peso, un orrendo rifiuto, causa di vergogna agli occhi del vicinato. Una maledizione che si sarebbe interrotta solo quando, abbandonata a se stessa – senza cibo, cure e senza amore – si sarebbe finalmente decisa a fare l’unica cosa giusta per tutti: morire.

E invece, un giorno di qualche anno fa, Lakshmi incontra Fondazione Pangea negli slum di Calcutta, proprio là dove è nata e cresciuta. E la sua vita cambia. Scopre di essere una persona come tutte le altre, con la stessa dignità e gli stessi diritti. Impara un mestiere che le permette una certa indipendenza economica.

Smette persino di indossare quei camicioni informi che la facevano sembrare un fagotto perché capisce che anche lei ha il diritto di sentirsi carina. Perché la bellezza può essere qualcosa di veramente rivoluzionario.

Oggi lavora con noi: parla con le donne disabili come lei che incontra lungo i binari della Città della Gioia per dire loro «Guardami! ce la puoi fare anche tu!». Sono oltre 4.000 le donne disabili di Calcutta che, come Lakshmi, grazie a Fondazione Pangea hanno cambiato vita e sorridono.

Oggi partiremo per l’India e le riabbracceremo, se non tutte il maggior numero possibile! E vi racconteremo la loro storia – e quella di altre donne - attraverso testimonianze, immagini e filmati.

Sarete in viaggio con noi attraverso questo diario online, scritto in esclusiva per le lettrici e i lettori di Vanity Fair da Luca Lo Presti, fondatore e presidente di Fondazione Pangea Onlus.