Pangea

Grazie da Pangea per il sostegno e l'aiuto dato in questo 2014

Punto di vista > Pangea

dicembre 2014

Grazie da Pangea per il sostegno e l'aiuto che ci hai dato in questo 2014.

Non importa se ci segui dal vivo o nel web; se parli di noi con tutti o ci supporti in segreto; se passi le giornate a condividere i nostri contenuti su Facebook o leggi solo distrattamente le nostre newsletter; se ci hai donato un euro o stai in un'azienda che ha finanziato interi progetti.

Perché, in ogni caso, senza di te nulla di tutto quello che abbiamo realizzato sarebbe stato possibile.

E quindi...

• Grazie da tutte le donne beneficiarie dei nostri programmi, che hanno trovato nel microcredito lo strumento per uscire dalla povertà e per avviare il proprio processo di empowerment.

• Grazie dalle donne afghane, il cui processo di emancipazione avviato da Pangea le ha portate ad una partecipazione finalmente attiva alle elezioni presidenziali del loro paese, e alla più concreta possibilità di dar vita ad uno spettacolo teatrale per rappresentare i problemi che vivono, in quanto donne, nelle loro quotidianità.

• Grazie dai loro figli che, in Casa Pangea, hanno trovato un asilo e un luogo di protezione e di crescita in uno dei distretti più poveri di Kabul.

• Grazie dalle donne disabili di Calcutta, che sono seguite con un progetto che mira a potenziare la loro autostima e autonomia in un paese dove sono le ultime tra le ultime.

• Grazie dalle donne vittime di violenza in Italia, che dispongono ora di un rinnovato strumento di prevenzione, aiuto e supporto come lo Sportello Antiviolenza Online e di una nuova tutela legale grazie all'entrata in vigore della Convenzione di Istanbul.

• Grazie dal Centro Donna Lilith di Latina e dalle associazioni ADAVAS di Salamanca (Spagna), NANE di Budapest (Ungheria) e ALEG di Sibiu (Romania) che, insieme a Pangea, hanno sviluppato il Progetto B-Side, co-finanziato dall'Unione Europea, sul tema dei Bambini testimoni e vittime di violenza domestica.

• Grazie da Luca Lo Presti, presidente e fondatore di Pangea, per averlo seguito attraverso il suo diario online durante un viaggio estivo tra le mille contraddizioni dell'India.

• Grazie da Simona Lanzoni, vicepresidente di Pangea, che ha ricevuto un riconoscimento personale, ma che sentiamo simbolicamente come di tutti, per questi anni di azione di Pangea.

• Grazie da tutto lo staff di Pangea, che ha avuto la possibilità di operare in una nuova sede aperta al pubblico e in grado di ospitare mostre, eventi e incontri per tutti, come quelli del ciclo "Le donne, i loro riti e i loro diritti", o il Pangea Bazar di Natale.

Insomma, da parte di Pangea tutta, un fortissimo Grazie.
Ti aspettiamo per un 2015 ricco di nuove sfide e obiettivi da raggiungere insieme.

Clicca sul BOX qui a sinistra per accedere alla Gallery del 2014 di Pangea

Fondazione Pangea Onlus