Pangea

Raccomandazioni per migliorare la condizione delle donne in Italia

Cedaw > Punti critici

La Piattaforma italiana “CEDAW Lavori in Corsa” (formata da oltre 26 organizzazioni di donne e singole esperte presenti sul territorio nazionale) ha contribuito attivamente all'individuazione delle criticità contenute nel VII Rapporto periodico dell'Italia sulla CEDAW, formulando raccomandazioni per migliorare la condizione delle donne in Italia.

Questi i punti principali forniti a Ginevra al Comitato CEDAW per consentirgli così di formulare nuove raccomandazioni puntuali, indirizzate al Governo italiano, su tutti i punti critici individuati:

• Le consigliere di parità, organismo contro le discriminazioni, è stato depotenziato con grave danno per le lavoratrici.

• Le disposizioni per introdurre il bilancio di genere non sono state attuate a livello nazionale.

• Manca un'istituzione indipendente nazionale per la promozione e protezione dei diritti umani.

• Non esiste un organismo che garantisca la valutazione del mainstreaming nelle amministrazioni pubbliche.

• Nessuna formazione per avvocat* e giudici su CEDAW.

• Prevedere la presenza paritaria delle donne elette, 50 e 50.

• Il governo deve organizzare campagne di sensibilizzazione per superare pregiudizi e stereotipi sulle donne con disabilità.

• Servono misure sugli stereotipi e sugli atteggiamenti sessisti nei media; l’Istituto di auto-disciplina è inefficace.

• Il Codice Civile non è stato modificato dopo la ratifica della convenzione di Istanbul.

• Le risorse destinate al Piano Nazionale contro la Tratta di Esseri Umani non sono sufficienti.

• Le richiedenti asilo e le vittime di tratta non identificate, finiscono nei centri di detenzione amministrativa.

• Il governo deve coinvolgere attivamente le donne con disabilità nell’elaborazione delle politiche che le riguardano.

• La più alta percentuale della storia di partecipazione di donne nel governo e parlamento, ma ancora sotto il 40%.

• Donne in politica prese di mira dai media e dai social. Necessarie misure speciali temporanee per eliminare il sessismo nella politica.

• Tre quarti degli studenti universitari in materie tecniche e scientifiche sono uomini. Nessuna misura presa per affrontare la segregazione orizzontale negli studi.

• I libri di testo hanno bisogno di essere revisionati per un’equa rappresentazione di uomini e donne, coinvolgendo le associazioni di donne.

• Manca un piano per eliminare gli stereotipi di genere nella scuola primaria e secondaria.

• Solo il 16% delle donne dichiara di essere a conoscenza di tutti i metodi contraccettivi.

• L’educazione sessuale deve essere obbligatoria nelle scuole secondo gli standard dell’Organizzazione mondiale della Sanità.

• Il 65% di Rom, Sinti e Camminanti non terminano la scuola dell’obbligo, il 23% è analfabeta.

• Le ragazze Rom, Sinte e Camminanti subiscono pratiche discriminatorie come i matrimoni precoci.

• Attuare misure per ridurre il gender pay gap ed il gender pension gap (40%) per contrastare la povertà delle donne.

• Il sistema di welfare deve essere rivisto in una ottica di genere.

• Diffondere e sviluppare servizi sociali per il sostegno al lavoro delle donne.

• Aumentare la retribuzione dei congedi parentali e favorire l’utilizzo dei congedi da parte dei padri.

• Nel 2014 solo il 12% dei padri hanno esercitato il loro diritto di usufruire dei congedi parentali.

• C’è bisogno di ricerche e dati sulla condizione economica e sociale delle donne con disabilità.

• Solo 43 donne su 100 continuano a lavorare dopo la maternità.

• Per le donne con disabilità è più difficile l'accesso ai servizi sanitari, inclusa la diagnosi precoce del cancro al seno e dell'utero.

• La riduzione di servizi pubblici sanitari e la loro privatizzazione hanno effetti negativi sulla salute delle donne.

• Un vasto numero di medici rifiuta di praticare IGV per obiezione.

• Non esistono campagne informative sull’uso dei contraccettivi.

• Il costo dei nuovi contraccettivi è aumentato e non è rimborsato dal Servizio Sanitario Nazionale.

#CEDAW67 #Italy