Pangea
fb tw ig yt
iscriviti
  • Dal 2002 a oggi, oltre 40 mila donne hanno potuto cogliere opportunità di vita grazie all’empowerment economico e sociale che Pangea ha offerto loro. Dal 2002 a oggi, oltre 40 mila donne hanno potuto cogliere opportunità di vita grazie all’empowerment economico e sociale che Pangea ha offerto loro.
  • Lo stereotipo della povertà così come ci è stata raccontata dai media e dalle istituzioni. Lo stereotipo della povertà così come ci è stata raccontata dai media e dalle istituzioni.
  • Per anni si è creduto che per sconfiggere la povertà bastasse distribuire grandi quantità di denaro. Per anni si è creduto che per sconfiggere la povertà bastasse distribuire grandi quantità di denaro.
  • Povertà e fame sono concetti collegati, ma il secondo non basta a spiegare il primo. Povertà e fame sono concetti collegati, ma il secondo non basta a spiegare il primo.
  • La povertà non è una questione solo economica, ma soprattutto di qualità della vita. La povertà non è una questione solo economica, ma soprattutto di qualità della vita.
  • Dalle donne ci si aspetta che si occupino principalmente se non solo di riproduzione e cura della famiglia. Dalle donne ci si aspetta che si occupino principalmente se non solo di riproduzione e cura della famiglia.
  • Pregiudizi culturali o veri e propri divieti legislativi impediscono alle donne un accesso al credito attraverso i canali ufficiali. Pregiudizi culturali o veri e propri divieti legislativi impediscono alle donne un accesso al credito attraverso i canali ufficiali.
  • Milioni di donne che potrebbero sopravvivere muoiono a causa delle condizioni di discriminazione a cui sono sottoposte. Milioni di donne che potrebbero sopravvivere muoiono a causa delle condizioni di discriminazione a cui sono sottoposte.
  • Se ogni tre analfabeti nel mondo due appartengono al genere femminile, significa che l'inclusione sociale di una donna non può prescindere dall'istruzione. Se ogni tre analfabeti nel mondo due appartengono al genere femminile, significa che l'inclusione sociale di una donna non può prescindere dall'istruzione.
  • Essere sposa-bambina significa una gravidanza entro i 15 anni e la scarsa possibilità di sopravvivere al parto. Essere sposa-bambina significa una gravidanza entro i 15 anni e la scarsa possibilità di sopravvivere al parto.
  • Per eliminare le disuguaglianze bisogna concentrarsi sulle categorie più vulnerabili: donne, bambini e anziani. Per eliminare le disuguaglianze bisogna concentrarsi sulle categorie più vulnerabili: donne, bambini e anziani.
  • Rappresentazione iconografica degli Obiettivi di Sviluppo del Millennio. Rappresentazione iconografica degli Obiettivi di Sviluppo del Millennio.
  • Una società più equa si crea investendo nelle donne per sviluppare le economie locali. Così si genera empowerment. Una società più equa si crea investendo nelle donne per sviluppare le economie locali. Così si genera empowerment.
  • Avviare un'attività in proprio non è solo un sogno che si realizza: significa anche generare benessere per la propria famiglia e la propria comunità. Avviare un'attività in proprio non è solo un sogno che si realizza: significa anche generare benessere per la propria famiglia e la propria comunità.
  • L'empowerment non è solo un processo personale; a livello sociale significa partecipare attivamente alla vita della propria comunità ed esercitare i propri diritti. L'empowerment non è solo un processo personale; a livello sociale significa partecipare attivamente alla vita della propria comunità ed esercitare i propri diritti.
  • Il modello vincente del microcredito è di non avere un modello, perché si costruisce ogni volta ascoltando i bisogni reali delle persone. Il modello vincente del microcredito è di non avere un modello, perché si costruisce ogni volta ascoltando i bisogni reali delle persone.
  • Escluse dai circuiti tradizionali e bancari, le donne trovano nel microcredito lo strumento principale per accedere a dei finanziamenti. Escluse dai circuiti tradizionali e bancari, le donne trovano nel microcredito lo strumento principale per accedere a dei finanziamenti.
  • Altissime percentuali di restituzione del prestito e investimenti diffusi sulla famiglia e sulla comunità fanno delle donne le migliori sviluppatrici del microcredito. Altissime percentuali di restituzione del prestito e investimenti diffusi sulla famiglia e sulla comunità fanno delle donne le migliori sviluppatrici del microcredito.
  • I partner locali che collaborano con Fondazione Pangea ne condividono completamente la mission e si compongono di staff prevalentemente femminile. I partner locali che collaborano con Fondazione Pangea ne condividono completamente la mission e si compongono di staff prevalentemente femminile.
  • L'appartenenza a un gruppo o a una rete sul territorio e la capacità di creare legami sono le migliori garanzie fornite dalle donne che ricevono un microcredito. L'appartenenza a un gruppo o a una rete sul territorio e la capacità di creare legami sono le migliori garanzie fornite dalle donne che ricevono un microcredito.
  • Le donne che ricevono un microcredito sono costantemente monitorate da Fondazione Pangea e dai suoi partner locali per aiutarle nel loro percorso di crescita. Le donne che ricevono un microcredito sono costantemente monitorate da Fondazione Pangea e dai suoi partner locali per aiutarle nel loro percorso di crescita.
  • Le donne che si rivolgono a Fondazione Pangea non ricevono semplicemente prestiti, ma anche corsi per aver accesso a tutte le conoscenze e i diritti utili al loro empowerment. Le donne che si rivolgono a Fondazione Pangea non ricevono semplicemente prestiti, ma anche corsi per aver accesso a tutte le conoscenze e i diritti utili al loro empowerment.
  • Una lezione durante un corso di aritmetica ed economia domestica realizzato presso uno dei centri donna partner di Fondazione Pangea a Kabul. Una lezione durante un corso di aritmetica ed economia domestica realizzato presso uno dei centri donna partner di Fondazione Pangea a Kabul.
  • La consegna dei diplomi al termine di un corso di formazione professionale per aspiranti parrucchiere svoltosi presso Casa Pangea a Kabul. La consegna dei diplomi al termine di un corso di formazione professionale per aspiranti parrucchiere svoltosi presso Casa Pangea a Kabul.
  • Questo forno ipogeo per il pane è un esempio di attività di microimprenditoria realizzata grazie a un microcredito distribuito da Fondazione Pangea. Questo forno ipogeo per il pane è un esempio di attività di microimprenditoria realizzata grazie a un microcredito distribuito da Fondazione Pangea.
  • Non solo le donne destinatarie, ma anche i membri delle loro famiglie traggono beneficio dalle opportunità lavorative generate dal microcredito ricevuto. Non solo le donne destinatarie, ma anche i membri delle loro famiglie traggono beneficio dalle opportunità lavorative generate dal microcredito ricevuto.
  • Una riunione bimestrale tra le donne che hanno ricevuto un microcredito non è una verifica contabile, ma un vero e proprio momento di socializzazione e scambio di esperienze. Una riunione bimestrale tra le donne che hanno ricevuto un microcredito non è una verifica contabile, ma un vero e proprio momento di socializzazione e scambio di esperienze.
  • Uno degli 838 gruppi di risparmio realizzato grazie al progetto Uno degli 838 gruppi di risparmio realizzato grazie al progetto "Percorsi di autonomia" promosso da Fondazione Pangea, inserito in un circuito di 8 cooperative e 4 sportelli bancari.
  • Gli incontri dei gruppi di risparmio diventano uno spazio dove discutere anche di problemi personali o sociali e momenti per aumentare la solidarietà della comunità. Gli incontri dei gruppi di risparmio diventano uno spazio dove discutere anche di problemi personali o sociali e momenti per aumentare la solidarietà della comunità.
  • Un corso di formazione in gestione del microcredito e promozione dell’imprenditoria, indispensabile per le donne delle cooperative per raffinare le proprie competenze. Un corso di formazione in gestione del microcredito e promozione dell’imprenditoria, indispensabile per le donne delle cooperative per raffinare le proprie competenze.
  • Un piccolo negozio di alimentari realizzato grazie a un microcredito distribuito da Fondazione Pangea e, soprattutto, alla tenacia imprenditoriale di questa giovane donna. Un piccolo negozio di alimentari realizzato grazie a un microcredito distribuito da Fondazione Pangea e, soprattutto, alla tenacia imprenditoriale di questa giovane donna.
  • Da povere e vulnerabili ad imprenditrici e leader di cooperative bancharie: il percorso di empowement per le donne di Koppal è così completato. Da povere e vulnerabili ad imprenditrici e leader di cooperative bancharie: il percorso di empowement per le donne di Koppal è così completato.
  • Far prendere consapevolezza dei propri diritti a una donna disabile, come ottenere la disability card per accedere ai servizi sanitari, è il primo passo per farle tornare a vivere. Far prendere consapevolezza dei propri diritti a una donna disabile, come ottenere la disability card per accedere ai servizi sanitari, è il primo passo per farle tornare a vivere.
  • Un gruppo di auto-aiuto tra donne disabili è il primo passo per costruire intorno a loro una rete di solidarietà e per prendere coscienza dei propri diritti. Un gruppo di auto-aiuto tra donne disabili è il primo passo per costruire intorno a loro una rete di solidarietà e per prendere coscienza dei propri diritti.
  • Anche un semplice corso di sartoria diventa un passaggio fondamentale per rendere le donne disabili finalmente indipendenti, e non solo economicamente. Anche un semplice corso di sartoria diventa un passaggio fondamentale per rendere le donne disabili finalmente indipendenti, e non solo economicamente.
  • Uno dei principali risultati ottenuti da Fondazione Pangea in Nepal è stato quello di creare un forte legame di solidarietà tra le donne aumentando la consapevolezza dei loro diritti. Uno dei principali risultati ottenuti da Fondazione Pangea in Nepal è stato quello di creare un forte legame di solidarietà tra le donne aumentando la consapevolezza dei loro diritti.
  • La riunione di un gruppo di risparmio si è spesso trasformata in un momento di svago o di condivisione dei propri problemi personali e familiari. La riunione di un gruppo di risparmio si è spesso trasformata in un momento di svago o di condivisione dei propri problemi personali e familiari.
  • Una piccola bottega di sartoria nata grazie alle competenze acquisite attraverso un corso di taglio e cucito organizzato da Fondazione Pangea. Una piccola bottega di sartoria nata grazie alle competenze acquisite attraverso un corso di taglio e cucito organizzato da Fondazione Pangea.
  • La classe dell'asilo auto-organizzato presso un Centro da alcune donne con lo scopo di accogliere i bambini delle madri in difficoltà. La classe dell'asilo auto-organizzato presso un Centro da alcune donne con lo scopo di accogliere i bambini delle madri in difficoltà.
  • Un bell'esempio vincente, che rende orgogliosa la donna protagonista, di uno dei quasi 200 microcrediti investiti in attività agricole o di allevamento. Un bell'esempio vincente, che rende orgogliosa la donna protagonista, di uno dei quasi 200 microcrediti investiti in attività agricole o di allevamento.
  • La nostra esperienza in Afghanistan, India, Nepal e Italia ci insegna che lievi aumenti nelle opportunità offerte alle donne, possono portare benefici economici e sociali spettacolari che spesso superano le nostre aspettative e immaginazione. La nostra esperienza in Afghanistan, India, Nepal e Italia ci insegna che lievi aumenti nelle opportunità offerte alle donne, possono portare benefici economici e sociali spettacolari che spesso superano le nostre aspettative e immaginazione.

La strada innovativa di Pangea per portare sviluppo

Cosa facciamo > Report microfinanza

Donne: ripartire da sé.
La microfinanza di Fondazione Pangea come strumento per uscire dalla povertà attraverso un processo di empowerment.

Scarica [QUI il pdf] del Report.

In un contesto sociale segnato profondamente da una crisi economica che le recenti generazioni non ricordano di aver mai vissuto, in occasione della Giornata Mondiale della lotta contro la povertà Fondazione Pangea decide di rendere pubblici i risultati di un lavoro che da 12 anni porta beneficio a moltissime persone.
In questo report, non si troverà la ricetta a questa crisi, e neppure ci sogniamo di possederla. Si raccontano invece le modalità di lavoro per uno sviluppo sostenibile e paritario, attraverso le quali, dal 2002 a oggi, oltre 40 mila donne hanno potuto cogliere opportunità di vita grazie all’empowerment economico e sociale che Pangea ha offerto loro, con programmi a bassissimo costo, senza investimenti milionari, grazie unicamente a donazioni di singole persone, privati o imprese.

Quando abbiamo cominciato, volevamo dimostrare che la povertà può essere sconfitta senza necessariamente dover essere una grande agenzia delle Nazioni Unite o una grande organizzazione non governativa ma, semplicemente, costruendo un percorso insieme alle persone e restando fedeli al nostro ideale.
Negli anni non abbiamo tradito questo spirito e siamo restati al fianco delle donne alle quali avevamo promesso sostegno.
Con la microfinanza e il microcredito, quelli che erano progetti immaginati per durare 2 o 3 anni, sono divenuti programmi di empowerment e sviluppo di lungo periodo. Un’opportunità di riscatto che si fonda ogni giorno su piccole azioni che tengono presente l’accoglienza, l’ascolto, l’accompagnamento economico e sociale.
Regole semplici e logiche che spesso sono osservate con scetticismo e tenute in poco conto dagli esperti delle grandi agenzie.
Nel 2005, a due anni dall’inizio del nostro percorso di microcredito in Afghanistan, Simona Lanzoni (vice presidente e responsabile dei programmi di Fondazione Pangea) mi raccontò di aver incontrato l’allora direttore del Microfinance Investment Support Facility for Afghanistan (MISFA). Gli parlò del nostro progetto di microcredito per le donne e lui disse che per essere autosufficienti finanziariamente avremmo dovuto diminuire il tempo del prestito da un anno a sei mesi, oltre al fatto che difficilmente le donne avrebbero sviluppato in quel Paese.
Simona gli rispose che non lo avremmo mai fatto e mi disse: “Come avrei potuto spiegargli che le crisalidi hanno bisogno di tempo per diventare farfalle?” e il tempo le ha dato ragione.
Ci rendemmo conto in quell’occasione che il nostro lavoro seguiva una strada completamente innovativa e che Fondazione Pangea avrebbe rappresentato la crepa nel muro non per cambiare un sistema, ma per sostenere chi da quel sistema è fuori e aspetta solo un’occasione per inventarne uno diverso.
Parlando con grandi banchieri italiani, una volta, con evidente sarcasmo mi fu chiesto come poteva Fondazione Pangea pensare di ottenere risultati che i grandi istituti di credito non riuscivano a raggiungere, in termini di sviluppo territoriale e insolvenza. Risposi che non avevamo gli stessi obiettivi, e che la differenza sostanziale stava in piccoli accorgimenti del tipo: non dare credito a uomini ricchi, ma a donne che, avendone bisogno, avrebbero velocizzato i processi di sviluppo delle economie locali.
Dissi anche che, a differenza degli istituti di credito, Fondazione Pangea non avrebbe mai posto il denaro al centro, come soggetto, ma lo avrebbe sempre considerato oggetto per il raggiungimento di un obiettivo che non è restituzione del denaro, ma la realizzazione di un progetto di vita. A essa seguirà, come logica conseguenza, la restituzione che, però, anche se implementata da un tasso d’interesse, non avrà mai una formula speculativa, ma unicamente il compito di accrescere un capitale comune.
Concetti semplici ma fondamentali, che mettono sempre al centro la persona e non il denaro.
Abbiamo voluto presentare questo rapporto dopo 12 anni di lavoro e non dopo 12 mesi per non sentirci dire che da lì a poco il nostro sistema sarebbe fallito in quanto utopico.
Lo presentiamo oggi innanzi all’evidenza di un fallimento da parte di quei banchieri che ci guardavano con sospetto.

Buona lettura

Luca Lo Presti
Fondatore e Presidente di Fondazione Pangea
Ottobre 2014